Paolo Pergola
  AURELIO E LO SCRIVANO
Tentativo di esaurimento
  Biblioteca Oplepiana
N. 38
(2015)

La plaquette di Pergola contiene due testi:
Fugacità, in cui la contrainte è usare una parola non più di una volta,
inclusi gli articoli, le congiunzioni, i nomi, gli avverbi,
le preposizioni, eccetera.
Comparando questo testo con l'incipit (le prime 360 parole)
de I promessi sposi di Alessandro Manzoni si ottengono
due grafici relativi alla distribuzione di frequenza delle parole:
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 



Il secondo testo della plaquette di Pergola è
La storia di Aurelio e lo scrivano, in cui la contrainte consiste
nell'utilizzare parole "eteroletterali", cioè parole
che non presentano lettere ripetute.